Quando parliamo di macroeconomia, facciamo riferimento alla scienza che di occupa di studiare le quantità economiche aggregate come tasso di interesse, inflazione, tasso di crescita del prodotto interno, disoccupazione, recessione, equilibrio delle transazioni internazionali, instabilità ciclica e delle politiche economiche adottate dai singoli Stati e dalle entità politiche internazionali.

Introduzione

Il sistema di un paese si basa su un circuito economico nel quale troviamo i seguenti soggetti:

  • Famiglie
  • Imprese
  • Pubblica amministrazione
  • Il settore estero
  • Il sistema bancario

Nella figura seguente vengono descritte le relazioni fra i vari soggetti:

Circuito economico

Di tutti questi soggetti, la pubblica amministrazione, cioè il governo del paese preso in considerazione, è il soggetto fondamentale dell’analisi macroeconomica.

La pubblica amministrazione ha infatti il potere di influenzare l’agire libero delle forze di mercato, attraverso l’attuazione di 2 diverse politiche economiche:

  • Politica monetaria
  • Politica fiscale

Politica monetaria

Viene messa in atto dalle Banca centrale del paese, la quale, attraverso politiche mirate di immissione o contrazione di moneta ha la possibilità di influenzare il risultato di alcune grandezze economiche come ad esempio, investimento, reddito, tassi di interessi etc…

Politica fiscale

Viene messa in atto dal governo centrale del paese, il quale, attraverso politiche di aumento o contrazione della spesa pubblica e/o del prelievo fiscale, è in grado di influenzare, come nel caso precedente, il risultato di alcune grandezze economiche quali  investimenti, reddito,  tasso d’interesse etc..

A prescindere dalla politica economica attuata, quando si fa riferimento al sistema economico anziché ad un singolo mercato, vi è la necessità di identificare delle grandezze che altresì non sarebbero ritenute importanti.

Queste grandezze, come accennato in apertura, sono:

  • PIL ed il PNL
  • Tassi d’interesse
  • Inflazione
  • La disoccupazione
  • La moneta in circolazione
  • Il consumo ed il risparmio
  • La spesa pubblica
  • Gli investimenti

Le variabili economiche sopra indicate saranno oggetto di approfondimento all’interno della nostra guida relativa all’analisi fondamentale. Ogni variabile sarà, infatti, trattata nel dettaglio con l’intento di far comprendere quale impatto, ognuna di esse, genera nella determinazione dei prezzi.

Come vi abbiamo indicato nella nel paragrafo introduttivo all’analisi fondamentale, le variabili macroeconomiche hanno quindi la capacità di influenzare la domanda e l’offerta di mercato.

Leggi anche: Analisi fondamentale

Dobbiamo infatti considerare il mercato come formato da una serie di ingranaggi che si muovono in modo sincrono, inscindibili fra di loro e che permettono a tutto il sistema economico di “reggersi in piedi”. I cambiamenti di uno di questi fattori avrà quindi una ripercussione più o meno evidente sull’andamento della domanda e dell’offerta di tutti i mercati compresi quelli del Forex, delle materie prime, delle azioni etc.

Il mercato, oltre a scontare quindi tutte le possibili variazioni economiche, sconta anche le ripercussioni derivanti da decisioni politiche essendo queste ultime molto spesso correlate ai risultati economici. Anche nel caso in cui la correlazione tra risultati economici e politica non è poi così diretta, le decisioni politiche giocano comunque un ruolo importante sull’andamento di tutti i mercati.

Risulta quindi estremante importante tenere in considerazione tutti fattori elencati per poter effettuare delle analisi di mercato puntuali che possano portare a risultati concreti e soddisfacenti negli investimenti.