Bitcoin, bentornati 10K

BitcoinArt

Ed eccoci qua a raccontare l’ennesimo percorso di montagne russe che sta vivendo la criptovaluta più amata dagli investitori: il Bitcoin. Per coloro (credo qualche decine di unità della popolazione mondiale n.d.r.) che non lo sapessero ricordiamo ciò che è accaduto negli ultimi mesi. La madre di tutte le criptovalute, la creatura nata dalla mente di un genio noto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto (中本哲史), ovvero, il Bitcoin ha visto il suo valore crollare precipitosamente dal picco massimo mai raggiunto prima di poco meno di 20.000$ a metà dicembre 2017 fino ad un valore inferiore ai 6.000$ all’inizio di febbraio 2018, per poi recuperare ai circa 10.086$ di questo momento in cui scriviamo l’articolo.

roallercoaster
L’infografica che racconta il valore del Bitcoin dagli inizi ad oggi

E sono molti gli economisti che ritengono che il prezzo atteso nel breve periodo sia superiore di almeno un 15% dell’attuale prezzo del Bitcoin. Non ci credete? Continuate a leggere.

Il valore di una criptovaluta

Il valore di una particolare criptovaluta dipende in gran parte da tre fattori: la sua utilità, la tecnologia sottostante e la sua visibilità. Il fatto che la tecnologia di base e (in misura maggiore) la visibilità giochino un ruolo critico nella determinazione del valore delle criptovalute dimostra quanto quest’ultimo è essenzialmente determinato da quanto gli investitori percepiscono il suo valore.

Ecco spiegato perché il valore del Bitcoin è considerevolmente più alti di quelli di qualsiasi altra criptovaluta sebbene la logica suggerirebbe che le criptovalute tecnologicamente simili dovrebbero avere valori comparabili. Di conseguenza, un punto di partenza fondamentale nel tentativo di valutare una criptovaluta è quello di quantificare quanto “visibile” sia tale criptovaluta.

Quindi per ogni criptovaluta sono diversi i fattori che ne influenzano la visibilità: gli sforzi di marketing e di Public Relations intrapresi dalla comunità, il numero di scambi in cui è coinvolta la criptovaluta e persino l’esagerazione dei media che circonda la criptovaluta … alla fine della giornata hanno un peso importante per il valore della moneta digitale il numero di persone che l’hanno utilizzato, il volume delle transazioni effettuate con essa e quanto se ne è parlato in giro.

bitcoin_exchange

L’ipotesi di crescita a 25K

Come appena detto per le criptovalute in generale si applica al Bitcoin in particolare. Infatti, il prezzo di un Bitcoin dovrebbe quindi dipendere dal numero di utenti Bitcoin e dal volume delle transazioni effettuate sulla rete Bitcoin. Ovvero dai seguenti fattori di input:

  • N. di Utenti Bitcoin Attivi: rappresenta il numero di utenti attivi sulla rete Bitcoin in tutto il mondo in un dato giorno.
  • Il volume delle transazioni giornaliere: rappresenta il volume di transazioni Bitcoin completate in un dato giorno.

Sulla base di questi indici e senza entrare troppo nei dettagli tecnici … gli esperti del settore ritengono che la ripresa dei prezzi dei Bitcoin negli ultimi giorni potrebbe segnare l’inizio di un nuovo rally della criptovaluta – alimentato da un costante aumento del numero di utenti e del volume delle transazioni mensili nel 2018.

La nostra analisi prevede un aumento medio dell’8% circa ogni mese del numero di indirizzi unici nel resto dell’anno, accompagnato da un aumento del volume delle transazioni di circa il 10% ogni mese in questo periodo. Ciò indica un prezzo potenziale superiore a 25.000$ entro la fine dell’anno, che rappresenta un guadagno di quasi il 200% nei prossimi dieci mesi.

Gli altri fatti in ottica di criptovalute

Anche Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash e tutte le altre criptovalute più importanti sono aumentate, secondo CoinMarketCap. L’aumento arriva nonostante i commenti incendiari del miliardario statunitense Charles Munger, il secondo in comando del leggendario investitore Warren Buffett, che ieri ha definito la criptovaluta come “asinina” e “veleno nocivo” ed ha chiesto al governo a stelle e strisce di intraprendere azioni urgenti per regolarlo.

Differente il pensiero di Christopher Keshian, CEO di un fondo di investimento blockchain denominato $ APEX Token Fund, che ha detto di prevedere il ritorno forte delle criptovalute. Questa considerazione nasce dal fatto che crescendone l’appetito da parte degli investitori è molto probabile che in questo mercato nasceranno i futuri Google e Amazon.

criptovalute

Anche gettoni come Litecoin e Ripple (XRP) stanno facendo particolarmente bene nella top 10 della capitalizzazione di mercato. Litecoin aumenta del 50% durante la settimana, mentre Ripple (XRP) è aumentato del 48%.

La banca centrale del Sudafrica ha recentemente annunciato una blockchain proof of concept (POC) a base ethereum per gli accordi interbancari. Ripple era anche citata nella notizia mentre la banca centrale dell’Arabia Saudita ha firmato un accordo con la compagnia per pilotare un programma per implementare la sua tecnologia.

Leggi anche: Gli uomini a 9 zeri… 1° puntata

Il fondo di investimento di George Soros ha investito in Overstock.com, una società di e-commerce che ha compiuto importanti passi nello spazio delle criptovalute. Overstock.com è stata tra le prime piattaforme online ad iniziare ad accettare le criptovalute e recentemente ha lanciato il proprio crypto exchange chiamato tzero. Soros Fund Management investe anche in società di blockchain attraverso il braccio Medici Ventures. In precedenza Soros aveva definito il bitcoin un “gruzzolo per i dittatori”. Al Forum economico mondiale di Davos, in Svizzera, alcune settimane fa, Soros aveva affermato che la blockchain poteva essere utilizzata in modo “positivo” e che le criptovalute erano “una bolla”.

Infine, il più grande scambio di criptovalute del Nord America, Coinbase, ha lanciato Coinbase Commerce ieri. Lo scambio ha iniziato ad implementare SegWit, che accelera le transazioni sulla blockchain di bitcoin, nei suoi portafogli. Il lancio arriva nel bel mezzo di un calo delle commissioni di transazione per Bitcoin.

Investi in Bitcoin con Libertex 

Uno dei broker consigliati da MrBanca permette di investire in modo semplice e sicuro in Bitcoin: Libertex.

Leggi anche: Come investire sul Bitcoin con Libertex

Libertex

20 ANNI DI ESPERIENZA
2,2 MILIONI DI CLIENTI

Voto: 8/10
INFORMATIRICHIEDI

Gli altri broker consigliati da MrBanca:

 BrokerVotoLeggiVai
ETX CapitalETX Capital8.5/10RecensioneRichiedi
LibertexLibertex8/10RecensioneRichiedi
AvtradeAvatrade8/10RecensioneRichiedi
Markets.comMarkets.com7.9/10RecensioneRichiedi
Trade.comTrade.com7.8/10RecensioneRichiedi
City IndexCity Index7.7/10RecensioneRichiedi
UFXUFX7/10RecensioneRichiedi
Plus500Plus5006.5/10RecensioneRichiedi
eToroeToro5.9/10RecensioneRichiedi