Calendario economico 5 – 9 novembre 2018

Mr Banca: buy or sell?

Calendario economico della settimana che va dal 5 al 9 novembre 2018. Particolare attesa per la giornata del 6 novembre quando saranno pubblicati i dati relativi all’IPP e all’indice composito dei servizi nell’Eurozona; per la giornata del 7 novembre quando saranno pubblicati i dati relativi alle vendite al dettaglio italiane su base mensile ed annuale; per la giornata dell’8 novembre la BCE pubblicherà il report mensile sugli interessi praticati dai mercati monetari, sulle prospettive di crescita, sulle tendenze al risparmio all’interno dell’Eurozona.

In questo articolo riporteremo gli eventi chiave più importanti della settimana da tenere sott’occhio, menzioneremo inoltre le previsioni degli analisti.

Calendario economico del 5 novembre 2018

Calendario Economico

Zona Euro – Indice Sentix della fiducia degli investitori

Orario: 10:30
Valuta di riferimento: Euro (EUR)
Broker: 24CM
Meccanismo di impatto: l’indice economico Sentix, il cui termine deriva dalla combinazione tra le parole SENTiment e IndeX, rappresenta una misura della fiducia riguardo l’andamento del PIL degli Stati dell’Eurozona nell’opinione degli investitori che partecipano al sondaggio: si tratta di quasi 5mila soggetti di cui oltre 1000 istituzionali.
Dati superiori al previsto devono essere interpretati come positivi dato che segnalano un maggiore ottimismo per i consumatori, mentre valori inferiori alle attese sono da interpretarsi in senso negativo per l’Eurozona.
Periodo di riferimento: novembre 2018
Dato precedente: 12%
Previsione degli analisti: 11.7%
Dato attuale: 11.4%

Leggi anche: Recensione Markets.com

Calendario economico del 6 novembre 2018

Germania

Germania – Ordinativi alle fabbriche (Mensile)

Orario: 8:00
Valuta di riferimento: Euro (EUR)
Broker: 24CM
Meccanismo di impatto: si tratta di un indicatore chiave che indica un’espansione dell’economia della Germania. Gli ordinativi alle fabbriche tedesche misurano la variazione dei nuovi ordini alle imprese operanti nel settore dei beni durevoli e di quelli non durevoli. Dati positivi tendenti al rialzo devono essere interpretati positivamente nell’Eurozona.
Periodo di riferimento: settembre 2018
Dato precedente: -0.9%
Previsione degli analisti: 0.7%
Dato attuale: 2%

Italia

Italia – Indice dei direttori degli acquisti del settore dei servizi

Orario: 9:45
Valuta di riferimento: Euro (EUR)
Broker: Grand FX Pro
Meccanismo di impatto: l’Indice dei direttori agli acquisti, in inglese PMI (Purchase Manager Index), rivela il grado di attività dei responsabili degli ordinativi delle imprese impegnate in un determinato settore, in questo caso, nel comparto terziario.
In particolare, questo è compilato tramite questionari inviati a oltre 400 dirigenti per l’acquisto in aziende private operanti nei servizi. Esso fornisce indicazioni di ciò che sta realmente accadendo nell’economia settore privato (volume di vendite, stock e prezzi).
Periodo di riferimento: ottobre 2018
Dato precedente: 52,6
Previsione degli analisti: 52,8
Dato attuale: 53,3

Germania Amburgo Industria

Germania – Indice PMI composito

Orario: 9:55
Valuta di riferimento: Euro (EUR)
Broker: Grand FX Pro
Meccanismo di impatto: Markit pubblica l’indice PMI composito, indicatore macroeconomico seguito da economisti, investitori e traders.
Questo indicatore studia il settore manifatturiero mediante l’elaborazione delle risposte a questionari inviati ai responsabili degli approvvigionamenti di molte unità aziendali.
Fornisce un’indicazione sullo stato di salute del comparto manifatturiero e sulla crescita della produzione nell’Eurozona.
Qualsiasi dato superiore al 50 indica un’espansione, mentre un dato inferiore indica una contrazione. Dati superiori al previsto devono essere interpretati come positivi per l’Eurozona e per la stessa valuta.
Periodo di riferimento: ottobre 2018
Dato precedente: 55
Previsione degli analisti: 54,8
Dato attuale: 52,7

Eurozona

Zona Euro – Indice composito dei servizi

Orario: 10:00
Valuta di riferimento: Euro (EUR)
Broker: Grand FX Pro
Meccanismo di impatto: l’Indice composito dei servizi è una misura di grande importanza in quanto rivela l’andamento del settore terziario all’interno dell’Eurozona.
Valore di riferimento per questo indice è il 50.0: al di sopra di tale soglia i valori indicano un’espansione del settore dei servizi, mentre al di sotto segnalano una contrazione.
Periodo di riferimento: ottobre 2018
Dato precedente: 55
Previsione degli analisti: 54,1
Dato attuale: 52,7

Euro

Zona Euro – Indice dei prezzi alla produzione (annuale)

Orario: 11:00
Valuta di riferimento: Euro (EUR)
Broker: Grand FX Pro
Meccanismo di impatto: l’Indice dei Prezzi al Produttore (PPI) è un indicatore inflazionistico che misura la variazione media dei prezzi di vendita dal punto di vista dei venditori-produttori nazionali di beni e servizi nell’Eurozona.
Una lettura inferiore a quello previsto dovrebbe essere presa come negativa per l’euro, mentre valori superiori alle attese dovrebbero essere ritenuti come positivi per l’Euro.
Periodo di riferimento: annuale
Dato precedente: 4,3%
Previsione degli analisti: 3,9%
Dato attuale: 4,2%

Leggi anche: Recensione Banca N26

Calendario economico del 7 novembre 2018

Industria

Germania – Produzione industriale tedesca

Orario: 08.00
Valuta di riferimento: Euro (EUR)
Broker: Markets.com
Meccanismo di impatto: Destatis pubblicherà l’indice della produzione industriale tedesco, il quale misura la variazione nella produzione totale delle imprese operanti nel settore industriale e degli erogatori di servizi pubblici.
Dati superiori al previsto devono essere interpretati assolutamente positivi all’interno dell’Eurozona. L’IPP rappresenta un buon indicatore della forza del settore manifatturiero e può rappresentare un indicatore chiave dell’impiego nel settore manifatturiero, delle retribuzioni medie e del reddito personale.
Periodo di riferimento: settembre 2018
Dato precedente: -1,3%
Previsione degli analisti: 0,4%
Dato attuale: -0,3

Made in Italy

Italia – Vendite al dettaglio (annuale e mensile)

Orario: 10.00
Valuta di riferimento: Euro (EUR)
Broker: Markets.com
Meccanismo di impatto: Istat pubblicherà i dati relativi alle vendite al dettaglio che rappresentano una misurazione di tutti i beni venduti dai venditori al dettaglio in Italia, su una base campionaria di punti vendita di tipologie e dimensioni diverse, escluso il settore automobilistico.
Dati superiori al previsto devono essere interpretati come positivi/rialzisti per l’euro (EUR), mentre valori inferiori alle attese sono da interpretarsi in senso negativo/ribassista per l’EUR.
Periodo di riferimento: annuale e mensile (settembre 2018)
Dato precedente: -0,5% (annuale), -0,1% (mensile)
Previsione degli analisti: 0,2% (mensile)
Dato attuale: 2,2% (annuale), 0,7% (mensile)

Leggi anche: Recensione 24option

Calendario economico del 8 novembre 2018

Calendario economico Mr Banca

Zona Euro – Rapporto mensile della BCE

Orario: 10:00
Valuta di riferimento: Euro (EUR)
Broker: Libertex
Meccanismo di impatto: il report della BCE (Banca Centrale Europea) fornisce mensilmente informazioni sugli interessi praticati dai mercati monetari, sulle varie tematiche economiche e sulle tendenze al risparmio.
Periodo di riferimento: mensile
Dato precedente: -1,3%
Previsione degli analisti: 0,4%
Dato attuale: -0,3%

Non hai ancora un conto di trading di CFD? Ecco i broker recensiti e consigliati da Mr Banca

Markets.com

TRADING TOOLS +
CONTO PRATICA GRATUITO

Voto: 8.6/10
INFORMATIRICHIEDI
 BrokerVotoLeggiVai
Markets.comMarkets.com8.6RecensioneRichiedi
ETX CapitalETX Capital7.8RecensioneRichiedi
24option24option7.7RecensioneRichiedi
24CM24CM7.5RecensioneRichiedi
Grand Fx ProGrand Fx Pro7.4RecensioneRichiedi
Trade.comTrade.com7.4RecensioneRichiedi
LibertexLibertex7.3RecensioneRichiedi
iTrader.comiTrader.com6RecensioneRichiedi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*