Che cos’è Revolut?

Che cos'è Revolut?

La globalizzazione ha creato nuove esigenze per la gestione delle proprie finanze personali sia dal punto di vista delle soluzioni per risparmiare sia dal punto di vista della gestione tramite smartphone e tablet. In questo contesto sono nate numerose soluzioni per le più svariate esigenze sorte sia all’interno degli istituti di credito tradizionali sia con nuove start up che hanno trovato terreno fertile nel Regno Unito. Proprio di una di queste soluzioni vogliamo parlare in questo articolo, adatta nello specifico a chi viaggia molto e vuole razionalmente risparmiare sulle commissioni applicate dalle banche tradizionali: Revolut.

Revolut: cos’è e com’è nata

Prima di entrare nello specifico di Revolut, proviamo a fare una breve storia di essa e di come è possibile richiedere l’attivazione della carta abbinata al conto. Revolut nasce dall’idea di Nikolay Storonsky che, avendo l’esigenza di viaggiare molto, ha elaborato questa soluzione che permette di abbattere in maniera decisa i costi sostenuti da coloro che operano in diversi paesi e con diverse valute. Nel giro di poco tempo la start up creata da Storonsky in Gran Bretagna ha raccolto oltre un milione di dollari dando il via a questa nuova avventura che nel primo anno ha ottenuto oltre duecentomila sottoscrizioni e un volume di transazioni pari ad oltre 500 milioni di sterline. Nello specifico Revolut è una carta prepagata appartenente al circuito internazionale della Mastercard associata ad un conto on line gestibile tramite App che da la possibilità di eseguire operazioni in circa 120 valute diverse con la possibilità di avere il miglior tasso di cambio offerto dalle banche. In ultima analisi occorre specificare che Revolut elimina quasi totalmente le commissioni applicate sulle transazioni verso l’estero visto che è prevista solo una del 2% sulle transazioni che superano le 500 sterline.

 Leggi anche: Le 7 app di Finanza e Fintech che non possono mancare sul tuo smartphone

Carta Revolut: come richiederla

La procedura per attivare il proprio conto Revolut è abbastanza semplice: basta scaricare la app Revolut disponibile sia su Android che su Apple, creare il proprio account ed inviare i documenti di riconoscimento. Per rendere attivo il conto basterà inviare un bonifico minimo di 10€ tramite bonifico da un altro conto corrente (non verrà addebitato nessun costo da parte di Revolut mentre il proprio istituto di credito farà pagare i costi del bonifico se previsti). Una volta reso attivo l’account sarà subito disponibile un carta di debito virtuale e sarà possibile chiedere una carta di debito plastificata che verrà recapitata presso il proprio domicilio. Sarà possibile utilizzare la carta Revolut per bonifici in uscita e per transazioni peer-to-peer con altri utenti che utilizzano Revolut.

Che cos'è  Revolut?
Che cos’è Revolut?

Revolut: come ricaricarla e come verificare il saldo

Per le successive ricariche del proprio conto Revolut sarà possibile operare come la prima, quindi o tramite bonifico o tramite carta di debito o di credito. Informazione importante: per il bonifico occorre specificare il codice IBAN presente nella app Revolut; l’IBAN in questione è estero ma il bonifico deve essere effettuato nel circuito SEPA e non con bonifico estero. Per le ricariche occorre utilizzare una carta di debito o credito che sia abilitata ai pagamenti on line, che abbiamo un codice PAN di 16 caratteri e che utilizzi il 3D Secure Code per le transazioni. Per verificare il saldo, nella app Revolut, basta accedere con le proprie credenziali di accesso e sulla home page apparirà il saldo con tutti i relativi movimenti (in entrata o in uscita). Sulla app Revolut sarà possibile anche dividere le spese effettuate in uscita in base alla categoria di riferimento. Inoltre sempre nella schermata iniziale sarà possibile convertire una somma in altra valuta e, prima di effettuare l’operazione, si potrà vedere il tasso di cambio valuta applicato e la somma che verrà inviata al destinatario.

Revolut: ecco quali sono i costi

Per capire bene i costi che sono previsti dal conto Revolut occorre distinguere se si intende utilizzare il conto Revolut standard o quello Premium. Per quanto riguarda il Revolut Standard non sono previsti costi in fase di apertura del profilo personale sulla app Revolut, di operazioni di ricarica sulla carta e in operazioni di cambio valuta. E’ previsto un costo di 6€ nel caso in cui si intenda ricevere la carta plastificata a casa propria. Come già accennato in precedenza, si applica un costo del 2% su transazioni che superano le 500 sterline oppure su prelievi mensili presso gli ATM superiori a 200€ al mese. Questo tipo di soluzione è indicata per chi non viaggia in maniera assidua ma occasionalmente.

Che cos'è  Revolut?
Che cos’è Revolut?

La versione Premium è invece adatta a chi viaggia in maniera abbastanza assidua ed utilizzerà la carta e la app Revolut come conto principale. Al costo di 7,99€ mensili sarà possibile per i clienti che utilizzano la carta e la app Revolut si poter effettuare tutte le operazioni gratuitamente anche per transazioni superiori alle 500 sterline o prelievi superiori ai 200€. Si riceverà inoltre gratuitamente a casa, qualora se ne faccia richiesta, una carta di debito Revolut con un design esclusivo ed assicurazioni personali e mediche dedicate quando ci si reca all’estero. Una sola avvertenza: per una giacenza che superi i 5000€ sarà necessario consegnare il quadro RW ed allegarlo al 730, essendo il conto Revolut un conto estero.

Revolut: ecco le nostre conclusioni

Senza dubbio Revolut è una soluzione consigliata per chi effettua nell’arco dell’anno una quantità considerevole di viaggi all’estero e per questo la raccomandiamo nella sua versione Premium mentre per chi ha bisogno di una semplice ricaricabile prepagata esistono sul mercato, anche on line, soluzioni più semplici ed immediate.

 BrokerVotoLeggiVai
Markets.comMarkets.com8.6RecensioneRichiedi
ETX CapitalETX Capital7.8RecensioneRichiedi
Trade.comTrade.com7.4RecensioneRichiedi
BDSwissBDSwiss7.3RecensioneRichiedi
LibertexLibertex7.3RecensioneRichiedi
iTrader.comiTrader.com6RecensioneRichiedi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*