Le criptovalute sono una tipologia di moneta digitale nata non molto tempo fa e che ha avuto una rapida affermazione grazie alla più nota del gruppo, il Bitcoin.

Bitcoin & EthereumEntrare nello specifico del funzionamento delle criptovalute può essere molto complesso. D’altra parte non è raro assistere a discussioni sul trading delle criptovalute da parte di persone che hanno un’idea a dir poco vaga di cosa siano in realtà.

In effetti dare una definizione precisa senza entrare in complicati tecnicismi non è cosa agevole. Possiamo provarci elencando le principali caratteristiche che devono avere, almeno in parte, le criptovalute per poter essere definite tali:

  • Innanzitutto, anche se può sembrare una banalità, la criptovaluta è una moneta digitale, ovvero per sua natura esiste all’interno di network informatici e non viene, ovviamente, “stampata” e resa fisica come le altre valute
  • Le criptovalute sono decentralizzate, e questa è un’altra caratteristica che le distingue nettamente dalle valute tradizionali. Non esiste cioè alcuna autorità centralizzata che si preoccupi di controllare l’emissione di valuta o la regolarità delle transazioni. Questi compiti sono affidati alla rete di computer, estesa a livello globale, in comunicazione tra loro con tecnologie, in genere, di tipo peer-to-peer
  • Come dice il loro stesso nome, sia per l’emissione di valuta che per la validazione delle transazioni ci si avvale della crittografia, con algoritmi spesso molto complessi che necessitano di elevate capacità di calcolo. Una delle tecniche utilizzata è quella della cosiddetta “proof of work”, ovvero l’imposizione di alcuni “lavori” di una determinata complessità per evitare abusi della parte richiedente il servizio, in questo caso uno dei nodi della rete “malintenzionato”.
  • Un altro aspetto tipico delle criptovalute è la gradualità di introduzione di valuta e la predeterminata quantità massima di emissione nel tempo, al fine di salvaguardarne il valore ed evitare un’inflazione controllata.

E’ da notare che in alcuni casi può mancare qualcuna di questa caratteristiche, e in genere ogni criptovaluta ha degli elementi aggiuntivi cha la contraddistinguono

Le criptovalute sono delle monete a tutti gli effetti?

Un’altra delle caratteristiche che dovrebbe avere una moneta, anche se virtuale, è quella di poter essere scambiata senza difficoltà con altre valute oppure con beni materiali. Ma è sempre così?

  • La quasi totalità delle criptovalute ad oggi non può essere utilizzata per acquistare beni materiali, da un Kg di pane ad un’automobile. Sempre più spesso si ha notizia però di realtà in cui il Bitcoin comincia ad essere utilizzato in tal senso, anche se a volte è difficile capire se si tratti solo di mosse “pubblicitarie”. Sicuramente questo è uno dei punti di grande attenzione per gli analisti, ed il valore del Bitcoin è infatti suscettibile di oscillazioni quando si registrano notizie in tal senso
  • Un discreto numero di criptovalute ossono essere scambiate con quelle tradizionali, come l’euro o il dollaro, anche se non esiste un mercato ufficiale. E’ possibile ad esempio acquistarle e rivenderle presso operatori specializzati, oppure operare con i CFD in genere su Dollaro ed Euro
  • Molte criptovalute possono essere scambiate solo con altre criptovalute (spesso solo con le più popolari ed affermate, come Bitcoin o Ethereum)

 Le principali criptovalute

Se ormai molti conoscono il Bitcoin e si comincia anche a parlare di Ethereum, molte criptovalute sono note solo agli addetti ai lavori. Oltretutto fare una lista esaustiva è praticamente impossibile, considerato che ne nascono di nuove con grande rapidità.

Di seguito riportiamo le più importanti: