Ecco i libri che tutti dovrebbero leggere secondo Bill Gates, Jeff Bezos e Elon Musk

Gates, Bezos, Musk

I tre tycoon hanno idealmente stilato a sei mani una lista di libri importanti per la costruzione delle loro rispettive carriere, testi che hanno hanno influenzato il loro modo di osservare il mondo.

Ecco alcuni dei libri a cui Gates, Bezos e Musk hanno dato il massimo dei voti

Un giornalista dell’inglese Independent si è preso la briga di andare a spulciare le interviste e dichiarazioni di questi tre mogul miliardari, imprenditori ispirati del calibro di Bill Gates, Jeff Bezos e Elon Musk. I libri sono stati evidentemente importanti per la formazione personale e manageriale di questi “campioni del business”, ecco quali sono i testi che il trio ha elogiato indicandoli come le letture che hanno influenzato il loro approccio alle innovazioni tecnologiche, come gestiscono gli affari, il loro mondo di osservare il mondo.

Made in America

di Sam Walton (1994)

Made in AmericaC’è un uomo che non perde mai il senso comune delle cose. Uno genuinamente modesto ma sempre sicuro delle sue ambizioni e delle sue conquiste, con il suo stile schietto e il pensiero candido. Si chiama Sam Walton ed è un eroe del folk americano, arriva direttamente dal cuore dell’America con tanto di abito in cotone tessuto a mano. Indiscusso Re del commercio al dettaglio del tardo XX° secolo, è stato capace di trasformare un piccolo negozio di una cittadina sperduta nel più grande rivenditore al mondo. Quel negozio si chiama in Wal-Mart.

Memos from the Chairman

di Alan Greenberg (1997)

Memos from the ChairmanQuesto libro è un manuale letto da tutti, da Warren Buffett a Jeff Bezos, a Tom Peters. Non è un caso, perché questo libro è unico nel suo genere – anche per la sua semplicità – di management filosofico. Alan C. Greenberg è la penna caustica che ha scritto queste righe: ex presidente della Bear Stearns, filantropo riconosciuto, noto nel mondo della finanza per le sue idee chiare e posizioni molto poco diplomatiche.
“Evitare la mentalità da gregge, prendere decisioni basandosi sul senso comune. Gestire il proprio business col più alto livello morale, controllare le spese con una vigilanza accanita. Richiamare sempre chi ti ha cercato con prontezza e cortesia, liberare le persone intelligenti e motivate dalle catene di comando. Restare sempre, sempre, sempre umili, non pensare mai che l’odore del proprio corpo sia profumo.” Ora avete capito perché Buffett, Bezos e Peters non si sono persi una pagina di questo libro?

O meglio o niente. Come si vince la mediocrità e si raggiunge l’eccellenza

di Jim Collins (2007)

O meglio o niente. Come si vince la mediocrità e si raggiunge l’eccellenza6 anni di ricerche su un progetto all’Università di Stanford, 18 aziende che hanno raggiunto un eccezionale e durevole successo analizzate in profondo dettaglio: è questo che Collins ha fatto, concentrandosi su realtà che hanno in media 100 anni di esistenza e che hanno superato ampiamente – e più volte – le aspettative di mercato. Ognuna di queste società viene messa in rapporto con i suoi principali competitor. Il libro prova a rispondere alla domanda, che sorge spontanea: “Cosa rende queste imprese eccezionali diverse dalle altre società?”

Leggi anche: Siete convinti che i soldi facciano la felicità? Leggete questa analisi e scoprirete che…

Da zero a uno. I segreti delle start-up

di Peter Thiel (2015)

Da zero a uno. I segreti delle start-upEsistono ancora frontiere inesplorate, ci sono ancora cose da inventare, si possono individuare nuove strade da percorrere? Peter Thiel ha tutti i titoli per rispondere a queste domande: investitore, imprenditore leggendario, Thiel indica la strada per trovare modi singolari per creare sempre cose nuove.
Un libro che offre un modo nuovo di pensare all’innovazione, un punto di vista ottimista sul progresso e sul futuro: come si inizia? Facendo e facendosi domande, per arrivare a scoprire il valore in posti inaspettati.

Come funziona l’Asia

di Joe Studwell (2013)

Come funziona l’AsiaTra gli anni ’80 e gli anni ’90 l’occidente ha iniziato a credere nel miracolo economico dell’est asiatico. Giappone, Corea del Sud, Taiwan, Indonesia, Malesia, Thailandia, Filippine, Vietnam e Cina: perché alcuni di questi paesi sono esplosi in questi anni frenetici mentre altri sono rimasti fermi? Questo libro mette in chiara luce quello che realmente è accaduto in Asia e indica la direzione che questi paesi potrebbero prendere nei prossimi anni, con una vasta ricerca sulle economie di queste “tigri” asiatiche. Alcuni di questi paesi venivano visti come un unico blocco coeso, economicamente e culturalmente: niente di più sbagliato!
Questo libro offre una narrativa accessibile, non accademica, che aiuta a smontare e neutralizzare i classici malintesi occidentali.
Una lettura fondamentale per chiunque voglia fare affari in quel quadrante della terra e fosse interessato alla regione che sta plasmando il futuro del globo.

Leggi anche: 6 film su trading, finanza e investimenti da vedere

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*