GreenXmoney: investire nelle energie rinnovabili con il trading online

Arriva il green trading?

Energie rinnovabili

Amici di Mr Banca, ebbene sì: il trading diventa green!

GreenXmoney - E.OnL’iniziativa nasce dalla partnership della multinazionale E.ON SE, una delle più grandi aziende a livello mondiale del settore energetico, con la start up GreenXmoney, piattaforma per il trading sull’energia rinnovabile della quale detiene il 21,5%.

Chi è E.ON?

Con sede a Dùsseldorf (Germania), oltre 50000 dipendenti e fatturati da capogiro (oltre 100 miliardi di Euro/anno), E.ON si può considerare come l’azienda leader indiscussa nel campo delle energie rinnovabili.

Indubbiamente parliamo quindi di una partnership estremamente interessante in quanto E.ON con offre così a tutti la possibilità di trarre profitto dalla rivoluzione energetica in atto.

GreenXmoney: investire nelle energie rinnovabili con il trading online

Il principio alla base del modello proposto da E.ON, tramite la piattaforma GreenXmoney, è molto semplice. I proprietari/produttori di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili registrano le loro unità sulla piattaforma GreenXmoney. I potenziali investitori possono verificare la caratteristiche dei sistemi proposti in termini di ubicazione, dimensione, output o rendimento tramite apposita documentazione tecnico/economica, valutare potenzialità e rischi associati e poi decidere su quale produttore o sistema investire.

GreenXmoney organizza, quindi, l’intero processo di investimento.

La quota minima di investimento è pari a 500 euro per la quale l’investitore acquisisce una percentuale dei previsti futuri ricavi generati dal sistema solare o eolico scelto in fase di valutazione. Molto interessante il fatto che il cliente non è obbligato a tenere il suo investimento per un periodo determinato, bensì può rivenderlo in qualsiasi momento.
Come avrete sicuramente notato il funzionamento è molto simile a quello del crowfunding.

Al momento la piattaforma, accessibile a tutti, è disponibile esclusivamente sul sito tedesco di E.ON, così come anche gli impianti messi a disposizione e per i quali è possibile effettuare l’investimento.
Qualora il modello dovesse prendere piede è probabile che E.ON esporti l’iniziativa anche negli altri paesi dove è presente, inclusa l’Italia.

Al momento la Germania risulta essere una dei paesi più all’avanguardia per quanto riguarda la produzione e l’utilizzo delle energie rinnovabili, grazie anche agli incentivi indicati dalle legge EGG (specifica per le energie “verdi”) che prevedono notevoli benefici fiscali.

Per la prima volta, quindi, è possibile cercare di trarre profitto da un’iniziativa estremamente interessante che oltre a far il possibile bene dell’investitore, che potrà trarre profitto dall’investimento, sicuramente farà il bene del pianeta.

I manager Torsten Blumenthal e Murat Sahin di GreenXmoney dichiarano, relativamente all’iniziativa: “Non è solo un bene per l’ambiente, è un bene anche per il portafoglio.”

Bisogna sempre comunque tenere a mente che come tutte le azioni finanziarie anche quest’ultima non è esente da rischi di perdite sul capitale investito. Quello che è certo però è che pur non avendo a disposizione i mezzi necessari per poter installare un impiantato fotovoltaico e/o eolico si potrà comunque contribuire alla diffusione della green economy.

Leggi anche: L’investimento senza rischi