Il Bitcoin cash, l’ultima frontiera delle criptovalute

Bitcoin cash

Sono giorni che non si parla di altro nel mondo delle criptovalute dopo che è stata superata la fatidica data del 1 Agosto 2017, nota come “hard fork bitcoin”. In questa occasione tutti coloro che avevano i propri bitcoin su un wallet privato, e quindi non presso un exchange bitcoin, si sono ritrovati non solo con i bitcoin che già possedevano, ma anche con lo stesso numero di bitcoin cash, la nuova criptovaluta. Per tutti coloro che possedevano i propri bitcoin presso un exchange bitcoin la situazione dipende dalla politica adottata dal singolo cambiavalute virtuale.

La nuova criptovaluta: il Bitcoin cash

bitcoin cash

L’ennesimo esperimento di nuova criptovaluta? …facciamo un passo indietro e cerchiamo di approfondire insieme cosa sono i bitcoin cash, come funzionano e quanto valgono oggi.

Cosa sono e come sono nati i Bitcoin cash?

Come detto il 1 Agosto alle ore 14.00 italiane si è realizzata la hard fork bitcoin. In pratica se volessimo fare una analogia con una rete stradale, immaginiamo i bitcoin come una strada principale, che dal 1 agosto ha visto l’aggiunta di una strada parallela: i bitcoin cash. Questa nuova criptovaluta si basa proprio sul suo genitore bitcoin nonostante vi siano importanti differenze tra bitcoin e bitcoin cash. La nuova criptovaluta nasce all’interno stesso della comunità bitcoin a causa di un mancato accordo tra le parti e della necessità di difendere i propri interessi personali. Gli antagonisti sono stati i “core developers“, da una parte, e i “bitcoin miners” dall’altra. Mentre i primi si occupano dello sviluppo e manutenzione del codice software relativo ai bitcoin e degli aggiornamenti al suo protocollo i secondi sono i minatori che producono fisicamente le unità di criptovaluta tramite la potenza di calcolo dei propri computer e server (coloro che si sobbarcano gli alti costi di produzione).

I miners sono coloro che tramite i propri computer e server offrono la potenza di calcolo necessario ad elaborare tutte le transazioni bitcoin, le quali sono gestite tramite la famosa blockchain, il registro pubblico virtuale di tutte le transazioni effettuate. Sono stati i forti oppositori dell’introduzione della nuova criptovaluta, bitcoin cash, che invece è stata fortemente voluta dai “core developers” a causa delle trasformazioni che nel tempo avevano reso i bitcoin sempre più distanti da loro progetto iniziale.

Infatti, due sono state le considerazioni che hanno portato alla nascita dei bitcoin cash:

  • i bitcoin sono troppo volatili e il loro controvalore è cosi alto che è quasi impossibile usarli per le transazioni normali di acquisto e vendita (oggi, 3 ottobre 2017, un bitcoin vale $4269,60);
  • le transazioni con bitcoin sono troppo lente: la rete bitcoin oggi gestisce 7 transazioni al secondo contro le quasi 2.000 gestite da VISA.

Una strada percorribile sarebbe stata quella di aumentare (considerevolmente) le commissioni da girare ai miner che a loro volta le avrebbero potute trasformare in investimenti tecnologici. Ma i bitcoin sono nati nel 2009 per sostituire la moneta reale e facilitare ulteriormente le transazioni tramite un sistema decentralizzato (diverso dalle attuali banche) e la direzione presa dai bitcoin non sembra in sintonia con questa mission.

Quindi se da un lato si voleva aumentare la rapidità delle transazioni con i bitcoin per rendere la criptovaluta più competitiva, dall’altra i miner volevano un cambiamento più graduale e che tutelasse i loro interessi, visto che parte dei loro guadagni derivava anche dalle commissioni pagate dagli utenti per velocizzare le proprie transazioni (che nell’ordine naturale delle cose possono durare anche alcuni giorni).

Markets.com

TRADING TOOLS +
CONTO PRATICA GRATUITO

Voto: 5.5/10
INFORMATIRICHIEDI

Bitcoin cash: come funzionano e da cosa differiscono?

Bitcoin Cash

Con l’hard fork bitcoin sono quindi nati i bitcoin cash che prevedono una blockchain dedicata e distinta da quella degli attuali bitcoin. Esistono quindi in modo parallelo due registri pubblici per transazioni differenti.

Chi possiede bitcoin non potrà fare transazioni sul registro pubblico (blockchain) dedicato ai nuovi bitcoin cash e, viceversa, chi possiede bitcoin cash, non potrà usarli per transazioni con la vecchia blockchain.

Le due criptovalute, bitcoin e bitcoin cash, posseggono due protocolli software differenti e non compatibili tra loro. I blocchi per le transazioni con bitcoin cash hanno ben 8 Megabyte di spazio contro il solo Megabyte dedicato dai bitcoin classici. Questo accorgimento tecnico permette il rapido superamento del limite attuale del bitcoin dato dal ridottissimo (7) numero di transazioni al secondo e, contemporaneamente, ridurrebbe le lunghe attese degli utenti e il continuo lievitare delle commissioni pagate per velocizzare le transazioni.

Va detto però che il bitcoin non resta a guardare… Infatti è previsto nei mesi invernali l’incremento della grandezza dei blocchi per le transazioni bitcoin da 1 Megabyte per blocco a 2 Megabyte. Questo porterebbe ad un sicuro miglioramento dei tempi di attesa ma il condizionale è d’obbligo, perché nulla è certo per il futuro dei bitcoin, dato che vi sono molti/troppi interessi contrastanti.

I bitcoin cash però oggi con i loro blocchi di ben 8 Megabyte sono in grado di processare più transazioni contemporaneamente velocizzando (di molto) le transazioni con bitcoin.

Quindi se volessimo coniare un slogan pubblicitario per la neonata criptovaluta potremmo dire: “Bitcoin Cash! la tua criptovaluta con transazioni molto più rapide e commissioni molto più basse”

La maggior sicurezza del network bitcoin cash

Bitcoin cash, a differenza del suo predecessore che ne aveva uno soltanto, ha differenti team indipendenti di sviluppo. Ciò dovrebbe aggiungere un’ulteriore grado di sicurezza alla rete in quanto il destino degli aggiornamenti è affidato ad un network di sviluppatori e non ad un solo gruppo centralizzato.

Questo punto è stato un’altra delle principali critiche mosse verso i bitcoin: tutto il potere sulla criptovaluta più importante al mondo si sta muovendo, lentamente ma inesorabilmente, nelle mani di pochi. Esistono miner “latifondisti” che gestiscono centinaia e centinaia di server fino ad arrivare a quote che sfiorano il 20% del network bitcoin mondiale. Come per le monete fisiche si è giunti ad un concetto che si voleva evitare… i ricchi diventano più ricchi, i poveri sempre più poveri.

I bitcoin sono nati per rompere questa catena e permettere transazioni eque a tutti… ora dal 1 agosto scorso, i bitcoin cash nascono con l’intenzione di riprendere la direzione dettata dai padri fondatori del bitcoin.

Il valore attuale del bitcoin cash

Dall’hard fork del 1 Agosto 2017 (nascita della nuova criptovaluta) ad oggi ci sono stati dei comportamenti reciprocamente influenzati per quello che riguarda gli andamenti dei valori del bitcoin e il valore del bitcoin cash. Qui di seguito potete vedere un grafico riportante il valore dei bitcoin cash.

Valore bitcoin cash

Il 2 agosto il bitcoin cash ha toccato perfino quota 768$. Un risultato incredibile, che ha fatto impallidire i bitcoin, facendoli bloccare in una fase laterale tra i $2700 e $2800 di valore.

Nel tempo il valore del bitcoin cash è calato e si è assestato negli ultimi quindici giorni ad un valore tra i 400$ e i 450$. Oggi, 3 ottobre 2017, il bitcoin cash vale 415$ contro il valore incredibile raggiunto dal bitcoin classico di $4269,60.

Questo ci dice in pratica che il futuro del bitcoin cash è ancora tutto da scrivere e nessuno può dirvi per certo cosa accadrà nei prossimi mesi. Nessuno oggi può dirvi se il bitcoin cash diventerà una solida alternativa ai bitcoin in quanto come detto tante sono le incognite, prima fra tutte la possibilità di essere usato sui coin exchange. L’unica informazione certa è che i bitcoin cash nascono con notevoli vantaggi rispetto al bitcoin, motivo per cui nel tempo è probabile che sempre più utenza sia attratta.

Sai che puoi investire sui bitcoin cash con uno dei broker consigliati da Mr Banca? Markets.com (clicca qui per la recensione)

Markets bitcoin cash

Markets.com

TRADING TOOLS +
CONTO PRATICA GRATUITO

Voto: 5.5/10
INFORMATIRICHIEDI

Investi subito in Bitcoin cash con Markets.com.