Il Bitcoin può essere distrutto? (2° puntata)

the end is near

La caduta del Bitcoin di inizio febbraio

Mentre scriviamo questo articolo il Bitcoin è tornato a 7.915 $ dopo che le oscillazioni dei prezzi hanno visto scendere la quotazione della criptovaluta più famosa al mondo ad un valore vicino ai 6.000 $ dopo una discesa ripida durata due giorni che era partita dal valore di oltre 9.300 $.

crollo Bitcoin di inizio Febbraio

La valuta digitale più famosa è calata del 69% dal massimo storico di dicembre, e quasi del 56% da inizio anno. Questa caduta così marcata del valore del Bitcoin ha riacceso le paure della bolla speculativa e innescato l’effetto a catena della corsa alla vendita delle posizioni sul mercati, il panico e le conseguenti vendite.

Leggi anche: Il venerdì nero delle criptovalute

Eppure, come ampiamente detto nella precedente puntata, il Bitcoin resterà in vita fintanto che un gruppo di computer eseguirà il software core sulla rete e ci possiamo immaginare che solo uno scenario estremo potrebbe condurre al suo annientamento.

Leggi anche: Il Bitcoin può essere distrutto? (1° puntata)

Dopo aver visto i primi 3 dei 7 scenari apocalittici che potrebbero condurre all’estinzione del Bitcoin dalla faccia della terra proseguiamo con la carrellata dei mancanti

Scenario 4: Decisione di tutti i governi mondiali di bloccare le criptovalute

Probabilità che accada nei prossimi 5 anni = da medio a basso.

I governi seppur uniti non possono distruggere il Bitcoin per via della sua natura decentralizzata. Potrebbero però controllare e limitare il loro uso nella loro giurisdizione. Possono decidere, ad esempio, di bloccare i conti bancari delle società che operano nell’ecosistema delle criptovalute e di vietare la creazione di qualsiasi nuova attività collegata.

government

Se però la decisione di bloccare le criptovalute non fosse unanime in tutti i governi del mondo allora l’impatto sarebbe limitato in quanto le società del settore si trasferiranno semplicemente in giurisdizioni più amichevoli. Questo è esattamente quello che è accaduto dopo che la Cina ha vietato lo scorso anno l’utilizzo delle criptovalute per lo scambio di ordini interni.

E’ inimmaginabile che venga applicato un divieto globale da tutti gli Stati del mondo considerando anche il fatto che il Bitcoin è già legale in stati come il Giappone. Quello che ci aspettiamo è che più che vietare l’utilizzo delle criptovalute accadrà che queste vengano regolate al duplice scopo di raccogliere i benefici fiscali e di proteggere i singoli investitori.

Scenario 5: Major hacking

Probabilità che accada nei prossimi 5 anni = da medio ad alto.

Questo scenario potrebbe verificarsi in diversi modalità. Nel primo caso, chiamato “attacco del 51%”, un malintenzionato attestato all’interno della rete della criptovaluta può tentare di hackerare il protocollo stesso. Questo attacco è teoricamente possibile, ma la sua probabilità è molto bassa. Perché un attore protagonista della rete Bitcoin vorrebbe distruggere la sua fonte di profitto cosi redditizia?

hacking

Un attacco dall’esterno richiederebbe enormi investimenti per dotarsi di strumenti di mining e di energia e anche in questo caso … perché bruciare cosi tanti investimenti per non avere alcun profitto?

Più probabilmente che l’hackeraggio possa avvenire su di un’applicazione che ruota intorno al protocollo ma che non può bloccare in toto la criptovaluta.

Un esempio di questa casistica? … quando Mt. Gox, il più popolare cambiavalute di Bitcoin del tempo, è stato violato nel 2014 (un esempio di questo attacco), esso gestiva il 70% di tutte le transazioni Bitcoin. A febbraio 2014 ha ammesso di avere perso traccia di bitcoin per un valore di 450 milioni di dollari. Nel giro di pochi mesi è fallita. Nel frattempo, il Bitcoin si è deprezzato del 30 per cento, ma poi ha ricominciato a risalire.

Il criptofurto del secolo? … più di mezzo miliardo di dollari: è l’enorme ammontare di criptovaluta che, nella notte fra il 25 e il 26 gennaio scorso, è stato sottratto a Coincheck, la più grande piattaforma di scambio di criptovalute del Giappone. Un calo per il valore delle crypto in generale ma poi di nuovo avanti.

Scenario 6: una criptovaluta “migliore”

Probabilità che accada nei prossimi 5 anni = da medio a basso.

È possibile che una criptovaluta “migliore” sostituisca il Bitcoin ? Una moneta digitale che sia più redditizia e contempli minori costi di transazione per gli utenti, a parità di tutti gli altri.

new and old

Questa nuova criptovaluta dovrebbe essere così “superiore” tanto da superare sia la barriera di pubblico (oggi il Bitcoin rappresenta circa il 40% della capitalizzazione globale di tutte le criptvalute) e sia la barriera della conoscenza (oggi il termine Bitcoin di fatto è sinonimo di criptovaluta anche se poi, di fatto, è solo una delle tante). Il fatto che ad oggi ancora non sia accaduto testimonia questa difficoltà.

Scenario 7: affaticamento del mercato

Probabilità che accada nei prossimi 5 anni = basso.

Se le aziende che lavorano nell’ecosistema delle criptovalute non riuscissero più a fornire alcun valore tangibile nel mondo reale, le persone potrebbero lentamente iniziare a perdere la fiducia in questo mercato.

affaticamento

In questo caso, la crescita del mercato rallenterebbe e il valore del Bitcoin alla fine si stabilizzerà. Il mercato delle criptovalute perderebbe la sua attrattiva dal punto di vista degli investimenti, portando ad un più o meno rapido declino.

Questo scenario è allo stato dell’arte poco (o per nulla) realizzabile perché l’utilizzo della blockchain e delle criptovalute è solo agli inizi e dovrà trascorrere ancora molto tempo finché non diventi noioso.

Investi in Bitcoin con Libertex 

Uno dei broker consigliati da MrBanca permette di investire in modo semplice e sicuro in Bitcoin: Libertex.

Leggi anche: Come investire sul Bitcoin con Libertex

Libertex

20 ANNI DI ESPERIENZA
2,2 MILIONI DI CLIENTI

Voto: 6/10
INFORMATIRICHIEDI

 

Gli altri broker consigliati da MrBanca:

 BrokerVotoLeggiVai
Markets.comMarkets.com8.9/10RecensioneRichiedi
Trade.comTrade.com8.8/10RecensioneRichiedi
ETX CapitalETX Capital8.5/10RecensioneRichiedi
AvtradeAvatrade7.5/10RecensioneRichiedi
LibertexLibertex6/10RecensioneRichiedi
eToroeToro6/10RecensioneRichiedi
UFXUFX6/10RecensioneRichiedi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*