La finanza comportamentale: alcuni comportamenti errati dei traders online (prima parte)

La finanza comportamentale: alcuni comportamenti errati dei traders online (prima parte)

La finanza comportamentale è quella branca degli studi economici che indaga i comportamenti dei mercati finanziari e dei suoi operatori, includendo nei propri modelli i principi di psicologia legati al comportamento individuale e sociale. Al giorno d’oggi la tecnologia di imaging avanzata può individuare le regioni del cervello che si illuminano quando stimolate dalla paura e dall’euforia. Ma non hai bisogno di una scansione del cervello per vedere il mercato giocherellare con quelle emozioni: il Dow Jones Industrial Average è sceso di circa 5000 punti dai primi di ottobre a Natale dello scorso anno, solo per recuperare quasi 3.000 punti nel trading del 30 gennaio, uno dei più grandi salti della storia recente.

Segnali come questo possono essere strazianti. Compra, vendi o non fai nulla? Dovresti ignorare il rumore e solo essere Zen? Va bene se sei un investitore disciplinato a lungo termine, ma non sarà di grande aiuto se sei pagato per scambiare o guadagnare denaro per i clienti.

La finanza comportamentale: alcuni comportamenti errati dei traders online (prima parte)

Il campo della finanza comportamentale offre alcune risposte. Per uno, è ben stabilito che investire è un atto carico di emozioni (anche per una mente capace di sopportare enormi stress). Gran parte delle nostre emozioni e sentimenti riguardo al mercato sono guidati dalla biochimica cerebrale. E non abbiamo altra scelta se non quella di vivere con questo software, che si è evoluto nel corso di millenni risalendo ai nostri antenati nella savana africana. Sfortunatamente, lo stesso istinto che ha salvato i tuoi antenati dai leoni non ti aiuterà a fuggire uccisi da un mercato degli orsi (ribassista).

Non è tutto squallido, però. Riconoscendo come le emozioni possono portarli fuori strada, gli investitori possono prendere provvedimenti per proteggersi dai loro peggiori impulsi. I consulenti finanziari possono svolgere un ruolo cruciale – alcuni dicono che è il loro ruolo più importante – insegnando ai clienti a capire i loro sé interiori e ad evitare di investire errori.

Considerare la possibilità di riformare una perdita come un’opportunità, dice Hersh Shefrin, un pioniere della finanza comportamentale presso l’Università di Santa Clara. Guarda una perdita come un “trasferimento di beni” da azioni che sono scese a scorte o fondi che hanno senso nel contesto attuale, dice.

Finanza comportamentale - Mr Banca
Finanza comportamentale – Mr Banca

1) Evita la frase “vendere i tuoi (titoli) perdenti”

Perché ti fa sentire un perdente. I vincitori trasferiscono i loro beni. Ricorda: una perdita fiscale è una risorsa dal punto di vista contabile. Non sprecarla, raccoglila e sfruttala.

2) Vendi i tuoi “vincenti” troppo presto

Se hai dei guadagni sulla carta (quindi potenziali), la tentazione di vendere e rendere reali i profitti può essere molto forte. Questo può sopraffare il tiro dell’effetto dotazione (in inglese Endowment Effect, ovvero il credere che quello che possiedi sia più prezioso di quanto sia in realtà). Ma molti studi dimostrano che gli investitori hanno maggiori probabilità di vendere beni che sono saliti rispetto a quelli che sono diminuiti, una tendenza nota come “effetto di disposizione”.

Finanza comportamentale - Mr Banca
Finanza comportamentale – Mr Banca

Un modo per evitare il bias di cognizione (indica un giudizio o un pregiudizio non necessariamente corrispondente all’evidenza, sviluppato sulla base dell’interpretazione delle informazioni in possesso), è quello di oscurare il prezzo di acquisto di un titolo nella schermata di trading, ad esempio modificando la visualizzazione dello schermo per nascondere la base di costo. Quanto più saliente è l’informazione di acquisto, tanto maggiore è la probabilità che si scambi, e “manipolare la salienza delle informazioni può migliorare le prestazioni del trading”, afferma Cary Frydman, economista comportamentale presso la University of Southern California che ha studiato tali effetti.

Concentrati su informazioni più pertinenti, se pensi che un’azione, un fondo di investimento o un qualunque altro strumento finanziario abbia ancora buone prospettive a lungo termine e sia che tu abbia qualche vantaggio informativo che manca a tutti gli altri, piuttosto che cose che non sono rilevanti per le prestazioni, come il prezzo pagato o il suo ruolo nel tuo portafoglio.

Leggi anche: La finanza comportamentale, alcuni comportamenti errati dei traders online (seconda parte)

I broker di trading online recensiti da Mr Banca

 BrokerVotoLeggiVai
Markets.comMarkets.com8.6RecensioneRichiedi
ETX CapitalETX Capital7.8RecensioneRichiedi
Trade.comTrade.com7.4RecensioneRichiedi
BDSwissBDSwiss7.3RecensioneRichiedi
LibertexLibertex7.3RecensioneRichiedi
iTrader.comiTrader.com6RecensioneRichiedi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*