L’accordo sulla Brexit è stato raggiunto!

Euro, Sterlina e Brexit

A due anni e mezzo dal referendum consultivo, noto come Brexit, avvenuto il 23 Giugno 2016 nel Regno Unito e dove i cittadini di Sua Maestà hanno deciso per l’uscita dall’Unione Europea, è stato finalmente trovato un accordo.

Bozza di accordo sulla Brexit

La bozza di accordo sulla Brexit

I negoziatori britannici e dell’Unione europea hanno concordato una bozza di accordo sulla Brexit, ha affermato l’ufficio del primo ministro britannico Theresa May, più di due anni dopo che il paese ha votato per la separazione della Gran Bretagna dal blocco europeo. Theresa May ha convocato una riunione di gabinetto di emergenza per illustrare la bozza di accordo sulla Brexit raggiunta dopo mesi di tortuosi negoziati.

Nella giornata di oggi gli argomenti principali (se non gli “unici”) di ogni talk show inglese sono stati proprio i rumors sui possibili termini dell’accordo ormai raggiunto per la Brexit e quelli che potranno essere gli effetti sul breve, medio e lungo periodo. Non sono ancora noti i dettagli dell’accordo di Brexit, e in particolare il modo con il quale sarebbe stato risolto dai due team di negoziatori il problema del confine irlandese. Un portavoce di Downing Street ha confermato che mercoledì 14 novembre alle 14 locali si terrà un consiglio dei ministri straordinario chiamato ad approvare l’accordo, composto da oltre 500 pagine:

Prenderemo in considerazione il progetto di accordo per la Brexit raggiunto dai gruppi di negoziatori a Bruxelles e decideremo i prossimi passi da seguire”

La Brexit, ora la parola al parlamento inglese …

Tutti i ministri sono stati invitati a leggere il testo dell’accordo sulla Brexit prima del meeting accedendo a una ‘reading room’ (stanza per la lettura) allestita a Downing Street, dalla quale pero’ non potranno portare via copie. Segno della mancanza di fiducia che Theresa May ripone in alcuni dei suoi ministri.

I key ministers (o “ministri chiave”) sono stati visti entrare nell’ufficio del Primo Ministro Theresa May per essere informati uno ad uno sui punti principali del corposo testo. È stata una data storica per Theresa May, la cui azione politica nella sua interezza era centralizzata sul raggiungimento dell’accordo sulla Brexit. Ma il suo compito è solo all’inizio di un percorso ancora lungo da compiere!

Theresa May e la Brexit
“Il primo ministro inglese Theresa May e la Brexit

Theresa May sperava di riuscire a firmare una bozza di accordo sulla Brexit già entro questa settimana per iniziare già da subito a completare i lunghi processi di ratifica richiesti nel momento in cui la Gran Bretagna lascerà l’Unione europea il 29 marzo del 2019.

Theresa May Ora si trova di fronte all’arduo compito di far approvare al Gabinetto inglese la bozza di accordo sulla Brexit raggiunto con i negoziatori di Bruxelles. Ma Theresa May non ha dalla sua parte la maggioranza dei parlamentari e si vocifera in questo ore dell’insoddisfazione espressa da alcuni dei suoi ministri più vicini in merito ai termini della bozza e della concreta possibilità che quest’ultimi stiano considerando di dimettersi. Così mentre Theresa May sta cercando di chiudere l’accordo per la Brexit con Bruxelles, le possibilità di ottenere l’approvazione del Parlamento per la premier inglese oggi sono più scarse che mai.

Boris Johnson, che ha rassegnato le dimissioni da ministro degli esteri all’inizio di quest’anno, ha chiarito che non avrebbe mai votato per questa tipologia di accordo sulla Brexit che, a suo dire, premia molto di più l’Unione europea:

Quella trovata da Theresa May non è la strada giusta per l’accordo sulla Brexit! C’è un accordo migliore da fare e non ha senso lasciare l’UE se finisci per essere gestito dall’UE

I dettagli dell’accordo della Brexit in visione ai 27 paesi dell’Unione europea

I funzionari dell’Unione europea hanno esortato alla massima cautela, affermando che ci sono ancora dettagli da concordare. Gli stessi stati membri dell’Unione europea non hanno visionato i dettagli della bozza di accordo sulla Brexit pur essendo tutti consapevoli di quali fossero i parametri principali per esso. Gli ambasciatori dei 27 stati dell’Unione europea si incontreranno mercoledì a Bruxelles nello stesso momento dell’incontro previsto per il gabinetto del Regno Unito.

I dettagli sulla Brexit

La bozza di accordo sulla Brexit stabilisce i termini del divorzio britannico dall’Unione europea dopo 45 anni di appartenenza. L’accordo è stato trovato in piena nottata dopo che le due parti avevano concordato tutti i dettagli tecnici del ritiro. I colloqui si sono bloccati sulla questione spinosa del confine tra l’Irlanda, che rimane un membro dell’Unione europea, e l’Irlanda del Nord, che fa parte del Regno Unito.

Il confine irlandese con la Brexit
“Il confine irlandese con la Brexit

Entrambe le parti volevano evitare che si definisse un confine troppo marcato tra i territori, ma alla fine hanno raggiunto un’impasse nei termini. I sostenitori di una Brexit più hard (“netta”) nel Partito conservatore di Theresa May, come Boris Johnson, hanno sostenuto che l’approccio negoziale del Primo Ministro lascerebbe il paese troppo vicino alle norme e ai regolamenti dell’Unione europea. La principale preoccupazione delle compagnie di frontiera è che un accordo di controlli severi sulla frontiera terrestre tra l’Unione europea e il Regno Unito peserà commercialmente e avrà un effetto positivo molto forte sull’Unione europea a discapito della Gran Bretagna che diventerà uno “stato vassallo” come continuano ad affermare i detrattori della bozza di accordo sulla Brexit.

E la coppia di valute Euro/Sterlina?

E’ inutile Brexit rappresenta un market mover incredibile per la coppia di valuta Euro/Sterlina (EUR/GBP) che può rappresentare un ottimo investimento per tutti gli appassionati di Forex online.

Se analizziamo l’andamento della coppia Euro/Sterlina (EUR/GBP) dal 23 Giugno 2016, il giorno in cui ci fu il referendum consultivo noto come Brexit, fino ad oggi il valore della coppia è passato da 0,7580 a 0,8691, ovvero un aumento del 14,7%!

Coppia Euro Sterlina e Brexit
” L’andamento della coppia di valute Euro/Sterlina dalla Brexit ad oggi”

E in questi giorni preparatevi a cavalcare le montagne russe sulla coppia di valute Euro/Sterlina (EUR/GBP).

 

Investi nella coppia di valute Euro/Sterlina (EUR/GBP) con Libertex

Non perdete tempo e sfruttate al meglio l’occasione di investimento che avremo in questi giorni molto caldi sul fronte Brexit. Uno dei broker consigliati da MrBanca permette di investire in modo semplice e sicuro nel mercato Forex e, in particolare, nella coppia di valute Euro/Sterlina (EUR/GBP): Libertex.

Leggi anche: Come investire sul Bitcoin con Libertex

Libertex

20 ANNI DI ESPERIENZA
2,2 MILIONI DI CLIENTI

Voto: 7.3/10
INFORMATIRICHIEDI

 

Gli altri broker consigliati da MrBanca per i vostri investimenti in criptovalute:

 BrokerVotoLeggiVai
Markets.comMarkets.com8.6RecensioneRichiedi
ETX CapitalETX Capital7.8RecensioneRichiedi
Trade.comTrade.com7.4RecensioneRichiedi
BDSwissBDSwiss7.3RecensioneRichiedi
LibertexLibertex7.3RecensioneRichiedi
iTrader.comiTrader.com6RecensioneRichiedi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*