Nella precedente sezione abbiamo introdotto il concetto di Opzione ed abbiamo poi analizzato  il concetto di Opzioni CALL e di Opzioni PUT e gli altri tipi di Opzioni.

Proseguiamo adesso il nostro viaggio illustrando come si compone il valore del prezzo delle Opzioni.

Valore Intrenseco ed Estrinseco delle Opzioni BinarieIl prezzo delle Opzioni è composto da due parti:

  1. Valore Intrinseco;
  2. Valore Estrinseco – o Valore “Temporale”.

Oppure per meglio intenderci

Prezzo dell’opzione = Valore Intrinseco + Valore Temporale

Il Prezzo delle Opzioni Binarie

La prima componente, il Valore Intrinseco, è il valore che la opzione avrebbe se noi esercitassimo immediatamente la stessa opzione.

Il Valore Intrinseco può quindi essere visto come la differenza tra il prezzo di esercizio e il valore della azione.

Il Valore Temporale invece è la componente del prezzo della opzione che supera il suo Valore Intrinseco.

Il premio è la quantità di denaro che il compratore di una opzione paga per aver il diritto di acquisto (Opzione Call) o di vendita (Opzione Put). A sua volta questa minima quantità di denaro e quello che riceve il venditore di Opzioni Put.

Fattori che influenzano il prezzo delle Opzioni

Pensate che la Borsa Italiana o altri enti siano capaci di determinare i prezzi delle opzioni? Nulla di più incorretto.

Innanzitutto i prezzi delle opzioni sono determinati dall’offerta degli operatori indipendenti e dai market makers, che sono coloro che possono proporre sul mercato prodotti anche per conto di terzi.

Come diceva Gerarld Loeb  “Non esiste una risposta definitiva sul valore delle azioni. Una dozzina di esperti arriverebbe a una dozzina di conclusioni diverse. E dopo pochissimo tempo ognuno cambierebbe il proprio giudizio, se avesse la possibilità di riconsiderarlo, perché alcune condizioni sono cambiate”.

Market MakersLa dinamicità del mercato beneficia proprio dalla attività dei market makers, che si impegnano a definire il prezzo di acquisto e quello di vendita per un determinato pacchetto di titoli con prezzi competitivi.

Ricordate che un’opzione è sempre un prodotto derivato che dipende dal comportamento del sottostante.

Possiamo quindi asserire che il valore di un’opzione è funzione dei seguenti fattori:

  • Livello del prezzo del sottostante;
  • Livello tasso fisso definito nell’opzione (strike rate);
  • Livello tassi di mercato;
  • Tempo residuo alla scadenza dell’opzione;
  • Volatilità dei tassi di mercato;
  • Tasso di rendimento a breve termine privo di rischio (risk free)

Sei interessato a conoscere in maniera più approfondita questi sei fattori?

Prosegui la lettura e Mr Banca ti aiuterà a comprendere meglio i fattori che influenzano il prezzo delle Opzioni.