L’ Opzione Barriera (o Barrier Option) è un tipo di opzione il cui payoff dipende dal fatto o meno che il prezzo del titolo sottostante attraversi un certo livello durante la vita dell’opzione stessa.

Quando le Opzioni Barriera sono vendute sono create sempre con un prezzo di esercizio, un prezzo barriera ed una data di scadenza specificata.

Opzioni Barriera

L’Opzione Barriera (o Barrier Option) è un tipo di opzione dipendente dal percorso perché il suo valore oscilla così come il valore del sottostante durante durata del contratto dell’opzione.

In sostanza acquistare una opzione di questo tipo si traduce in una scommessa sul raggiungimento della barriera.

opzione-barriera

Barrier Options

Le Opzioni Barriera si possono distinguere in due tipi:

Opzioni Knock In o “in attesa di validazione” che iniziano ad esistere quando il prezzo dell’attività del sottostante raggiunge una certa barriera;

Opzioni Knock Out o “in attesa di cancellazione” che cessano di esistere quando il prezzo dell’attività del sottostante raggiunge una certa barriera.

Le Opzioni Barriera (o Barrier Options) si attivano (in, knock in) o si disattivano (out, knock out) solo quando il percorso del titolo del sottostante tocca una barriera posta a un certo livello sopra (up) o sotto (down) il suo valore iniziale.

Pertanto le possibili Opzioni Barriera singola sono di 4 tipi di (up and in, up and out, down and in, down and out).

Riepilogando, siccome ognuna di queste opzioni si può scrivere sia per un’opzione Call che per una Put, possiamo avere i seguenti  tipi fondamentali di opzioni con barriera con altrettante diverse strutture di payoff.

knock-in Call up-and-in dà al titolare il diritto ma non l’obbligo di acquistare azioni di un’attività sottostante ad un prezzo di esercizio predeterminato a partire da quando il prezzo di quel bene non è andato al di sopra di una barriera predeterminata durante la vita dell’opzione.
down-and-in dà al titolare il diritto ma non l’obbligo di acquistare azioni di un’attività sottostante ad un prezzo di esercizio predeterminato a partire da quando il prezzo di quel bene non è andato al di sotto di una barriera predeterminata.
Put up-and-in dà al titolare il diritto ma non l’obbligo di vendere azioni di un’attività sottostante ad un prezzo di esercizio predeterminato a partire da quando il prezzo di quel bene non è andato al di sopra di una barriera predeterminata.
down-and-in dà al titolare il diritto ma non l’obbligo di vendere azioni di un’attività sottostante ad un prezzo di esercizio predeterminato a partire da quando il prezzo di quel bene non è andato al di sotto di una barriera predeterminata.
knock-out Call up -and-out dà al titolare il diritto ma non l’obbligo di acquistare azioni di un’attività sottostante ad un prezzo di esercizio predeterminato fino a quando il prezzo di quel bene non è andato al di sopra di una barriera predeterminata durante la vita dell’opzione.
down-and-out dà al titolare il diritto ma non l’obbligo di acquistare azioni di un’attività sottostante ad un prezzo di esercizio predeterminato fino a quando il prezzo di quel bene non è andato al di sotto  di una barriera predeterminata.
Put up -and-out dà al titolare il diritto ma non l’obbligo di vendere azioni di un’attività sottostante ad un prezzo di esercizio predeterminato fino a quando il prezzo di quel bene non è andato al di sopra di una barriera predeterminata.
down-and-out dà al titolare il diritto ma non l’obbligo di vendere azioni di un’attività sottostante ad un prezzo di esercizio predeterminato fino a quando il prezzo di quel bene non è andato al di sotto di una barriera predeterminata.

In un up-and-in barrier option, l’opzione viene ad esistere se il prezzo dell’attività sottostante sale al di sopra della barriera prestabilita, che si trova al di sopra del prezzo dell’attività iniziale.

Al contrario, l’opzione down-and-in viene solo ad esistere quando i prezzi delle attività del sottostante scendono al di sotto della barriera prestabilita, che si trova al di sotto del prezzo dell’attività iniziale.

Ad esempio, assumiamo che un investitore acquisti un’opzione CALL barriera up-and-in con un prezzo di esercizio di 60€ e una barriera di 65€, quando l’azione del sottostante è stato scambiato a 55€. Tale tipo di opzione barriera non sarebbe venuta alla luce fino a quando il prezzo delle azioni sottostanti non si fosse mossa  sopra la soglia di 65€.

Oppure con un altro esempio, poniamo che un investitore acquisti un’opzione PUT barriera up-and-out con un prezzo di esercizio di 30€ e una barriera di 35€, quando l’azione sottostante è stato scambiato a 28€. Quando durante la vita dell’opzione il prezzo del sottostante sale sopra la soglia dei 28€, l’opzione cessa di esistere.

Esistono anche opzioni con doppia barriera (una di up e una di  down) in cui l’attivazione in caso di in (o la disattivazione in caso di out) scattano di norma al primo contatto con una qualunque delle due barriere.

È utile tenere a mente anche una variante delle opzioni knock in con barriera singola (doppia) che vanno sotto il nome di opzioni  one (double) touch, che si attivano esattamente come le opzioni con barriera, ma con il saldo a vantaggio del detentore fisso e percepibile immediatamente all’attivazione.

Questo tipo di opzioni sono preferite alle opzioni con barriera, con le medesime caratteristiche, dagli investitori che ritengono probabile sia il raggiungimento della barriera sia un successivo rimbalzo di prezzo (in basso per una barriera up, o in alto per una down) del sottostante.

Le opzioni a barriera hanno un comportamento molto diverso dalle opzioni ordinarie: in alcuni casi il Vega può essere negativo. Mettiamoci nel caso di avere un prezzo del sottostante prossimo alla barriera di una call up-and-out. Se la volatilità aumenta, aumenta anche la probabilità che la barriera venga raggiunta.

Ok… per le Opzioni Barriera possiamo fermarci qui e continuare il nostro viaggio nelle Opzioni Esotiche con le Opzioni Composte.