Prezzo petrolio e il taglio della produzione

petrolio

Il prezzo petrolio si sta preparando al rimbalzo dopo che l’Arabia Saudita ha promesso di tagliare la produzione. Già da qualche giorno i futures legati al greggio, che sono legati al prezzo petrolio, sono iniziati ad aumentare di qualche punto percentuale trovando terreno fertile nei rumors secondo cui il paese che detiene le più grandi riserve di petrolio al mondo ha deciso che ridurrà i livelli di produzione già nel mese di dicembre nonostante la disapprovazione da parte del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

il prezzo petrolio giù del 20% in soli 40 giorni

La mossa strategica è pensata per fermare lo scivolamento del prezzo petrolio caduto vertiginosamente da inizio ottobre dal prezzo di 74,32 dollari e arrivando ai 59,03 dollari del momento in cui vi stiamo scrivendo l’articolo perdendo oltre il 20% del valore!

prezzo petrolio
“il prezzo petrolio degli ultimi mesi”

L’Arabia Saudita ha voluto opporsi agli orsi ribassisti del mercato del petrolio in modo pro-attivo annunciando che ridurranno le esportazioni di 500.000 barili al giorno a partire del mese di dicembre

ha affermato Stephen Innes, responsabile Trading Asia-Pacifico presso OANDA. Guardando al futuro, gli analisti delle materie prime presso RBC Capital Markets ritengono che sia in aumento la probabilità di una riduzione ufficiale della produzione da parte dell’organizzazione dei paesi esportatori di petrolio formata da 15 nazioni: Algeria, Angola, Arabia Saudita, Ecuador, Emirati Arabi Uniti, Iran, Iraq, Kuwait, Libia, Nigeria, Qatar, Venezuela, Guinea Equatoriale, Repubblica Democratica del Congo, Gabon e Indonesia (l’OPEC) e dei suoi alleati chiave alla riunione di dicembre.

Le probabilità di un taglio il mese prossimo sembrano piuttosto alte e sarà probabilmente nel range di 1 milione di barili al giorno

ha affermato il portavoce ufficiale di RBC Capital Markets aggiungendo che permangono delle incertezze su alcuni aspetti come l’incertezza espressa dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

pozzi di petrolio

Gli Stati Uniti, un ruolo da protagonista nel controllo del prezzo petrolio

Tramite uno dei suoi strumenti di comunicazione preferiti, il social network Twitter, il presidente americano ha affermato che laddove il taglio della produzione dovesse portare ad un ingiustificato aumento del prezzo petrolio allora gli USA saranno costretti a rivolgersi altrove per acquistare il greggio necessario, al di fuori dell’OPEC.

Ricordiamo infine che un altro grande motivo dietro la caduta del prezzo petrolio è stato l’aumento della produzione di greggio da parte degli stessi Stati Uniti. Le società petrolifere americane, alla ricerca di nuove riserve, hanno aggiunto ulteriori 12 impianti di perforazione nella prima settimana di novembre. Il numero totale di rig () è ora di 886, il livello più alto da marzo 2015. Il numero di rig (trivelle) crescente indica che l’offerta di petrolio degli Stati Uniti, già ad un record di 11,6 milioni di barili al giorno, aumenterà probabilmente nei prossimi mesi controbilanciando i maggiori costi di importazione.

Il prezzo petrolio è in fermento in questa fine dell’anno e noi di MrBanca vi consigliamo in questi giorni di investire nei prodotti di investimento legati al petrolio.

pozzi di petrolio USA

Markets.com

TRADING TOOLS +
CONTO PRATICA GRATUITO

Voto: 8.6/10
INFORMATIRICHIEDI

Investire con il prezzo petrolio su Markets.com

Scopri come è semplice, veloce e sicuro investire nelle variazioni del prezzo petrolio con Markets.com, il broker consigliato da MrBanca.

  • Semplice in quanto potrai operare con una piattaforma dalla esperienza utente incredibile e adatta a tutti i profili di investitori online indipendentemente dall’esperienza nel trading online;
  • Veloce perché basteranno pochi click per poter aprire il tuo conto con Markets.com ed essere pronto per i tuoi investimenti;
  • Sicuro perchè Markets.com è un broker che segue la regolamentazione cipriota CySec (Cyprus Securities and Exchange Commission) e vanta la licenza da parte del FSB (Financial Service Board)

Markets.com si contraddistingue per:

  • Zero Commissioni di Trading e nessun canone mensile;
  • Trading aperto anche il sabato e la domenica (in parte);
  • duemila asset negoziabili tra cui le principali criptovalute;
  • Conto demo gratuito di 10 mila euro (o dollari);
  • Supporto clienti interno alla piattaforma (livechat);
  • Piattaforma personalizzabile secondo le proprie esigenze di trading;
  • App per investire anche in mobilità su smartphone;
  • Spread ridotti e trading con leva personalizzabile;
  • Strumenti di trading avanzati;
  • Leva finanziaria disponibile fino a 300:1;

Come sempre noi di MrBanca ci teniamo a ricordare ai nostri lettori che la leva finanziaria è una arma a doppio taglio: ti consente di incrementare i tuoi guadagni ma, parallelamente, rischia di far lievitare anche le perdite.

Ecco i semplici passi da seguire per aprire il tuo conto con Markets.com.

Passo 1 di 4: Registra il tuo conto

Crea rapidamente il tuo conto con Markets.com inserendo email e password che diventeranno le tue credenziali di accesso al pannello online.

Crea conto Markets
“Crea il tuo conto Markets.com

Passo 2 di 4: Completa la registrazione del tuo conto

Ti verrà richiesto di completare la tua registrazione Markets.com facendo alcune semplici operazioni:

  • Inserimento dei propri dati anagrafici e di residenza;
  • Inserimento di altre informazioni (es: esperienze pregresse di trading e conoscenze finanziarie) richieste in ambito regolamentazione per la tua tutela;
  • Impostazione del livello della leva finanziaria;
  • Verifica del numero di cellulare inserito tramite l’invio di un codice sul proprio smartphone da reinserire nell’apposito campo che sarà presentato sulla piattaforma;
  • Verifica della propria identità tramite:
    • caricamento di un documento di identita’ valido;
    • caricamento di una prova di residenza (una bolletta elettricità, acqua, gas, Internet, Telefono fisso o Servizio TV oppure un estratto conto bancario riportante nome e indirizzo ed emessi da non più di 6 mesi);
Completa registrazione Markets
“Completa la tua registrazione Markets.com

Passo 3 di 4: Deposita sul tuo Conto

La verifica dei documenti caricati online al passo precedente potrà richiedere al massimo 24 ore. Parallelamente potrai effettuare il deposito sul tuo conto Markets.com utilizzando una delle modalità di pagamento proposte: Carta di Credito (Visa, Mastercard o American Express), Paypal, Bonifico Bancario, Neteller o Skrill.

Il deposito minimo richiesto è di 100€.

Deposita Markets
“Deposita fondi sul tuo conto Markets.com

Passo 4 di 4: Inizia ad investire

Scegli il prodotto (o asset) su cui vuoi investire utilizzando, in caso, la funzionalità di ricerca posta in alto a sinistra. Decide se vuoi acquistare o vendere e imposta i consueti parametri (ammontare dell’investimento, il take profit e lo stop loss).

Investi con Markets sul prezzo petrolio
“Investi con Markets.com
Markets.com

TRADING TOOLS +
CONTO PRATICA GRATUITO

Voto: 8.6/10
INFORMATIRICHIEDI

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*