Somaro Trading – Quinta puntata – Veleggiando nei mari del sud

Somaro Trading

Ciao Albatros, che faccia da lunedì mattina… secondo me avresti bisogno di un caffè. Vieni, offro io, oggi.

Carla in un attimo mi riporta indietro di un anno… che mese era? Novembre mi sembra, oppure ottobre, sì è vero, ero tornato da poco dall’Oktoberfest, un’esperienza terrificante!  Mi ero fatto convincere dai miei amici “texani” (ma chi era stato a creare questo nome? E poi chi c’è mai stato in Texas?) e mi ero aggregato all’ultimo… Forse per questo motivo al ritorno mi ero messo in testa di andare dall’altra parte del mondo, nei mari del sud, mi ero anche comprato una guida turistica…

Somaro Trading

Quinta puntata – Veleggiando nei mari del sud

di Dragastelle

Carla, e smettila di chiamarmi Albatros, solo perché una volta mi hai beccato mentre cercavo di organizzarmi un viaggio, che tra l’altro non ho nemmeno fatto… e poi quel giorno ero in pausa pranzo!

Somaro TradingCarla anche oggi mi sorride e mi prende per un braccio appoggiandosi, peccato che la scollatura sia un po’ meno generosa del solito… da quanto tempo non mi dedico ad attività alternative al trading? Una parte di me sta mandando segnali inequivocabili…

Il dovere però mi chiama anche oggi, il caffè è stato piacevole, sbrigo un po’ di cose prima di pranzo e posso finalmente dedicarmi a ciò che mi sta a cuore: devo trovare una nuova strategia di trading, per cambiare passo. Mi viene in mente che qualche tempo fa avevo comprato delle azioni, e che ancora ne possiedo alcune, dimenticate in un deposito titoli associato al mio conto corrente. Mi ricordo che avevo seguito con assiduità l’evoluzione del titolo, e mi era ormai abbastanza chiaro quando questo fosse palesemente sottovalutato dal mercato oppure quando il valore fosse troppo alto da consigliarne la vendita. O forse mi illudevo di averlo capito. Fatto sta che le commissioni erano elevate, e poi mi seccava dover aspettare a volte un giorno intero prima di sapere se la transazione era avvenuta. Ma adesso è diverso, ho il mio conto trading preferito, chissà se si può fare qualcosa di buono.

Somaro TradingAd ogni modo, oggi il titolo in questione è particolarmente basso, in effetti erano mesi che non lo seguivo più. La decisione è presa, lasciamo perdere il forex, proviamo ad acquistare un titolo azionario.

Controllo lo spread, che mi sembra accettabile (ormai ho imparato a valutarne orientativamente il costo). La leva è inferiore a quella del mercato forex… meglio così, meno rischio. Imposto lo stop loss (i soliti 5 euro, non si sa mai), e il take profit (porto a casa 2 euro, se il titolo sale un po’) e via! Andata!

Guardo per qualche minuto cosa succede… perdo inizialmente 50 centesimi (ah, le solite commissioni), poi tutto sembra statico, immutabile, come mi immagino essere i mari del sud in una giornata di alta pressione, solcati lentamente da una barca a vela… Poi arriva un po’ di brezza, apertura di New York… e anch’io veleggio:

-0,15

+0,05

+0,10

A questo punto un dubbio atroce: la borsa chiude tra poco. Le più grosse oscillazioni ci sono in apertura, se il titolo dovesse crollare domani mattina non ci sarebbe lo stop loss a salvarmi, potrei perdere molto di più! Come mi è successo domenica sera… Sarebbe prudente vendere prima della chiusura ma… In fondo qui non parliamo di valute, ma di un titolo poco volatile, un’azienda grossa… Una volta avrei detto una società del MIB 30, adesso… come si chiama? FUTSI qualcosa (ma perché gli hanno dato un nome giapponese?)

Il dado è tratto: rischiamo e non se ne parla più!

Ciao Albatros, sempre innamorato del tuo PC? Io vado in palestra, buona serata! A proposito, quando mi fai conoscere il tuo cane, quello col nome da russo… Ivan vero?

La lezione di oggi in pillole:

  • Se si investe in titoli azionari, è importante conoscere i meccanismi tipici della borsa, per evitare rischi e cogliere invece le opportunità che si presentano. Ad esempio le aperture dei mercati, che ovviamente rispettano un orario preciso, possono avere influenza sulle altre borse. Bisogna fare attenzione, poi, alle grosse oscillazioni che si presentano in apertura, che possono vanificare lo stop loss
  • La conoscenza delle opportunità presenti sul mercato (ad esempio un titolo sottovalutato) consente di evitare di giocare solo sulle fluttuazioni di breve termine, aumentando le probabilità di successo per i trader meno esperti.

<< puntata precedente                                       puntata successiva >>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*