Le azioni e gli altri titoli rappresentativi di capitale di rischio

Le azioni (o quote nelle Società a responsabilità limitata), nel mondo finanziario, rappresentano la quota parte di proprietà di una società per azioni (o nelle Srl).

L’azionista (in lingua inglese shareholder) è colui che detiene le azioni di una società, mentre la totalità delle azioni viene definita capitale azionario. Il possesso di azioni viene considerato, a tutti gli effetti, una forma di investimento al pari di altro strumento finanziario.

Caratteristiche delle azioni

AzioniAi sensi del articolo 2346 del Codice Civile: la partecipazione sociale è rappresentata da azioni, ciò consente un più facile scambio delle stesse attraverso i vari mercati azionari.

Le società hanno la possibilità di emettere diverse tipologie di azioni, con diversi rendimenti e con diversi diritti patrimoniali, amministrativi e di circolazione, salvo garantire a tutte le azioni di una singola categoria gli stessi diritti.

Le azioni e gli altri strumenti partecipativi, rappresentano per una società il capitale di rischio e la cui remunerazione è legata al rischio d’impresa e quindi dipende dal risultato d’esercizio.

Le azioni si possono classificare in varie tipologie

In base ai diritti legati:

  • 1) Azioni ordinarie;
  • 2) Azioni privilegiate (i privilegi possono essere i più disparati, per esempio un’assegnazione prioritaria di una quota di utile distribuibile rispetto alle azioni ordinarie). Non è possibile però, in nessun caso, escludere i soci dalla partecipazione agli utili o alle perdite (Patto Leonino);
  • 3) Azioni Risparmio (senza diritto di voto nell’assemblea ordinaria e straordinaria, ma con dividendi maggiorati rispetto alle azioni ordinarie);
  • 4) Azioni a voto limitato (lo statuto della società può prevedere azioni senza diritto di voto, con diritto di voto limitato a particolari argomenti, con diritto di voto subordinato al verificarsi di particolari condizioni).

In base al tipo di circolazione:

  • 1) Azioni nominative (trasferibili in due modi: attraverso annotazione nel libro soci o attraverso “girata” sull’azione stessa);
  • 2) Azioni al portatore (non vi è alcuna annotazione del proprietario sul titolo per cui la proprietà dell’azione si trasferisce semplicemente con la consegna del titolo stesso).

In base alla capitalizzazione dell’emittente:

  • 1) Blue chips (azioni di società di notevoli dimensioni e redditività);
  • 2) Small caps (azioni di società con piccola capitalizzazione).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*



: per favore completa il controllo antispam, poi clicca sul bottone "COMMENTO ALL'ARTICOLO".