Zalando: al via una grande ristrutturazione

zalando

ZALANDO: un nuovo inizio

Nel corso degli ultimi anni l’e-commerce ha preso sempre più piede nelle abitudini di acquisto degli italiani, i siti che trattano i più svariati generi di beni, con vendita on-line, hanno assunto sempre maggiore importanza nel
peso dell’economia del nostro paese.
Senza dubbio in questo panorama, soprattutto in Italia, Zalando è l’esempio più fulgido di e-commerce.

 

zalando

Zalando: cambiamenti in arrivo

Il board sta pianificando una nuova ristrutturazione aziendale per essere sempre più competitiva ed al “passo con i tempi” dettati oggi dal mercato e per tentare di diventare una sorta di alter ego di Amazon per quel che riguarda il settore specifico dell’abbigliamento on line.
Ma andiamo per gradi e vediamo che tipo di giro d’affari muove Zalando e in cosa consiste questa ristrutturazione che si prospetta all’orizzonte.
Come detto Zalando sta progettando una profonda e totale ristrutturazione  che andrà a toccare tutti i settori del portale on line, dalla strutturazione organizzativa a quella delle indicazioni del business, passando addirittura per il quartier generale di Berlino.
Proprio in Germania vengono gestiti tutti i portali presenti nei Paesi in cui è presente Zalando (inclusa l’Italia ovviamente) e gli oltre 25 milioni di ordini effettuati da circa il 6% della popolazione complessiva dell’Unione Europea che hanno scelto questo portale per fare i propri acquisti.

Zalando: tutti i numeri!

Entriamo adesso nello specifico e focalizziamo la nostra attenzioni sui numeri di Zalando in termini economici.

Il 2018 non ha rispettato le previsioni del board di Zalando e i dati più preoccupanti hanno riguardato soprattutto il terzo trimestre; i ricavi sono aumentati dell’11,7% per un ammontare complessivo di 1,20 miliardi di euro anche se il margine netto rettificato ha fatto registrare un preoccupante -3,2%, per un valore di -38,9 milioni di euro.
Rubin Ritter, co-amministratore delegato di Zalando, ha commentato in un conferenza stampa in maniera decisamente negativa questo dato, considerando anche l’obiettivo prefissato dalla società di raggiungere per il 2020 un

gross merchandise volume” di 10 miliardi di euro.
Decisamente più confortanti i dati del quarto trimestre 2018 visto che i ricavi sono cresciuti di oltre il 24% per 1,7 miliardi di euro ed un margine netto rettificato in positivo per 118 milioni di euro circa. Guardando il dato dei ricavi sull’intero anno 2018, possiamo vedere che Zalando ha fatto registrare ricavi per 5,4 miliardi di euro, con un importante +20% circa.
Il board di Zalando ora ha fissato come obiettivo il raggiungimento dei 20 miliardi di euro di “gross Merchandise volume” per il biennio 2023-2024. Si capisce come per raggiungere un obiettivo così importante c’è bisogno di avere un profondo piano di ristrutturazione aziendale per restare competitivi ed innovativi sul mercato.

Zalando: la ristrutturazione!

zalando

Iniziamo ad analizzare in cosa consiste questo tipo di ristrutturazione. Innanzitutto dal primo aprile il board che prima era formato dai tre co-fondatori di Zalando, adesso si sono aggiunti due elementi di spicco come Jim Freeman, con un passato in Amazon, che verrà destinato allo sviluppo della tecnologia,e David Schroder, che avrà il ruolo di responsabile finanziario.
Sempre ad aprile Zalando ha inaugurato due nuove sedi a Berlino che vanno ad integrare le dieci già operative. I due nuovi stabili, ideati e costruiti dall’istituto Henn, coniugano un moderno design e spazi ideati per rendere il lavoro più comodo, veloce ed efficace.
Poi naturalmente c’è la ristrutturazione più importante: quella del business. Gli esperti di Zalando hanno dichiarato che il settore della vendita on line nel settore del fashion varrà nei prossimi 10 anni circa 450 miliardi di euro di volume d’affari e Zalando vuole avere un ruolo determinante in questo gigantesco volume d’affari.
Infatti, il mondo della vendita on line di abbigliamento ed accessori è ancora non del tutto sviluppato se comparato ad altri settori come quello dell’elettronica. Nel solco di questa considerazione Zalando ha intrapreso nuove iniziative come il lancio del settore “beauty” che integra quello abbigliamento ed accessori ed il programma “membership program Zalando plus” che consente a chi spende più di 15 euro l’anno di avere consegne più veloci e resi più rapidi. Inoltre, l’innovativo programma “try first, pay later”  consente di provare prima la merce acquistata per un determinato periodo e, se non soddisfatti, restituire il prodotto a Zalando gratuitamente.

In questo contesto si inquadra anche il Partner Program, un programma di affiliazione che consente ai grandi marchi di “sfruttare” la piattaforma di Zalando per giungere più rapidamente ai clienti.
Senza dubbio Zalando mira ad essere una nuova Amazon nel settore della vendita di abbigliamento on line e siamo certi che questo nostro articolo possa esservi utile per meglio capire questo tipo di settore e valutare in che modo possa essere una soluzione utile anche ai vostri bisogni.

Investire in titoli azionari su Markets.com

Scopri come è semplice, veloce e sicuro investire in titoli azionari su Markets.com, il broker consigliato da Mr Banca.

  • Semplice in quanto potrai operare con una piattaforma dalla esperienza utente incredibile e adatta a tutti i profili di investitori online indipendentemente dall’esperienza nel trading online;
  • Veloce perché basteranno pochi click per poter aprire il tuo conto con Markets.com ed essere pronto per i tuoi investimenti;
  • Sicuro perchè Markets.com è un broker che segue la regolamentazione cipriota CySec (Cyprus Securities and Exchange Commission) e vanta la licenza da parte del FSB (Financial Service Board).

Markets.com si contraddistingue per:

  • Zero Commissioni di Trading e nessun canone mensile;
  • Trading aperto anche il sabato e la domenica (in parte);
  • duemila asset negoziabili tra cui le principali criptovalute;
  • Conto demo gratuito di 10 mila euro (o dollari);
  • Supporto clienti interno alla piattaforma (livechat);
  • Piattaforma personalizzabile secondo le proprie esigenze di trading;
  • App per investire anche in mobilità su smartphone;
  • Spread ridotti e trading con leva personalizzabile;
  • Strumenti di trading avanzati;
  • Leva finanziaria disponibile fino a 300:1.

Come di consueto noi di Mr Banca ci teniamo a ricordare ai nostri lettori che la leva finanziaria è una arma a doppio taglio: se deciderai di investire in Bitcoin (BTC), ti consentirà di incrementare i tuoi guadagni ma, parallelamente, rischierai di perdere il capitale investito. Investi con la massima attenzione!

Ecco i semplici passi da seguire per aprire il tuo conto con Markets.com e iniziare subito a comprare titoli azionari.

Passo 1 di 4: Registra il tuo conto

Crea rapidamente il tuo conto con Markets.com inserendo email e password che diventeranno le tue credenziali di accesso al pannello online.

Crea conto Markets
Crea il tuo conto Markets.com

Passo 2 di 4: Completa la registrazione del tuo conto

Per investire in titoli azionari, a questo punto ti verrà richiesto di completare la tua registrazione Markets.com facendo alcune semplici operazioni:

  • Inserimento dei propri dati anagrafici e di residenza;
  • Inserimento di altre informazioni (es: esperienze pregresse di trading e conoscenze finanziarie) richieste in ambito regolamentazione per la tua tutela;
  • Impostazione del livello della leva finanziaria;
  • Verifica del numero di cellulare inserito tramite l’invio di un codice sul proprio smartphone da reinserire nell’apposito campo che sarà presentato sulla piattaforma;
  • Verifica della propria identità tramite:
    • caricamento di un documento di identita’ valido;
    • caricamento di una prova di residenza (una bolletta elettricità, acqua, gas, Internet, Telefono fisso o Servizio TV oppure un estratto conto bancario riportante nome e indirizzo ed emessi da non più di 6 mesi).
Completa registrazione Markets
Completa la tua registrazione Markets.com

Passo 3 di 4: Deposita sul tuo Conto

La verifica dei documenti caricati online al passo precedente potrà richiedere al massimo 24 ore. Parallelamente potrai effettuare il deposito sul tuo conto Markets.com utilizzando una delle modalità di pagamento proposte: Carta di Credito (Visa, Mastercard o American Express), Paypal, Bonifico Bancario, Neteller o Skrill.

Il deposito minimo richiesto è di 100€ e sei pronto a investire in titoli azionari!

Deposita Markets
Deposita fondi sul tuo conto Markets.com

Passo 4 di 4: Inizia ad investire in titoli azionari

Scegli il titolo azionario utilizzando la funzionalità di ricerca posta in alto a sinistra. Seleziona compra per iniziare a investire nel titolo azionario scelto e imposta i consueti parametri (ammontare dell’investimento, il take profit e lo stop loss).

 

Markets.com

TRADING TOOLS +
CONTO PRATICA GRATUITO

Voto: 8.6/10
INFORMATIRICHIEDI
 BrokerVotoLeggiVai
Markets.comMarkets.com8.6RecensioneRichiedi
ETX CapitalETX Capital7.8RecensioneRichiedi
Trade.comTrade.com7.4RecensioneRichiedi
BDSwissBDSwiss7.3RecensioneRichiedi
LibertexLibertex7.3RecensioneRichiedi
iTrader.comiTrader.com6RecensioneRichiedi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*